LA MANDEVILLA

FAMIGLIA

Apocinacee

ORIGINE

Comprendente circa 200 specie di rampicanti e arbusti, originari dell’Argentina, del Messico, del Brasile, delle Indie Occidentali e del Cile.

COLTIVAZIONE

Questa rampicante viene anche coltivata in un modo del tutto particolare, dato che viene inserita all’interno di vasi appesi: nel caso in cui venga coltivata proprio con lo scopo di sfruttarla per le sue caratteristiche rampicanti, allora dovrà sostenersi ad apposite strutture o graticci. Per quanto concerne le operazioni di potatura, il consiglio è quello di provvedere al taglio dei rami, fin dalla prima parte della stagione primaverile, anche se è possibile svolgere tale operazione anche in autunno: l’obiettivo è quello di fare in modo che la rampicante non lignifichi eccessivamente nella parte che si trova più in basso, dato che la conseguenza, altrimenti, sarebbe la perdita delle foglie. Questo genere di piante presenta la particolare caratteristica di amare le posizioni particolarmente luminose. Si tratta di una pianta sempreverde che non presenta una grande sopportazione nei confronti dei rigidi climi invernali e non deve essere mai lasciata all’aperto nel momento in cui le temperature scendano sotto i dieci gradi. Non ha abbondanti richieste idriche, dal momento che riesce a resistere con ottimi risultati anche a qualche periodo di siccità. Il consiglio è quello di irrigare tale pianta con buona costanza, aspettando che il terreno si sia asciugato prima di procedere alla successiva irrigazione.

FIORITURA

Primavera. Le singole corolle dei fiori sono a forma di campanula, profumatissime e grandi.

Lascia un commento